Investire con i fondi o fare trading online?

Gfondi di investimenoli italiani sono abituati da sempre a investire utilizzando i fondi di investimento: una forma tutto sommato facile, alla fine basta fidarsi del proprio promotore finanziario di fiducia e sottoscrivere quello che ci suggerisce. Una formula di investimento che può dare qualche soddisfazione nel momento in cui i mercati vivono anni ruggenti ma che mostra tutti i propri limiti nei periodi di crisi. Questo articolo mette in evidenza quali sono i pregi e i difetti di investire in fondi piuttosto che utilizzare il trading online.

Prima di decidere se fare trading online, ovviamente, bisogna sapere che cosa significa fare trading online. Per questo motivo suggeriamo a tutti la lettura di www.tradingonline.me che è il sito di riferimento per i trader italiani.

Fare trading online opinioni

A questo punto cominciamo il nostro viaggio e mettiamo in evidenza, in modo parallelo, le caratteristiche del trading e quelle dell’investimento in fondi. La prima differenza, forse la più forte di tutti, è che quando si fa trading online bisogna operare rigorosamente in prima persona, prendendosi tutte le responsabilità del caso. Anche quando si sottoscrivono fondi, in effetti, bisogna essere consci di quello che si sta facendo. Molto spesso i sottoscrittori di fondi sono anche sottoscrittori di carta straccia. Purtroppo è un fatto estremamente comune e molti promotori finanziari vengono accusati di essere dei truffatori. Può anche essere, ma perché l’investitore non fa una sua verifica prima?

Quando si fa trading online è ovvio che la responsabilità totale è del trader: è lui che decide quando, quanto e come investire. E’ il trader che ha tutti i meriti ed eventualmente le colpe. Non può accusare nessuno e questo lo spinge ad impegnarsi di più.

responsabilita_del_trader

Possiamo dire che il trading online è una grande scuola di vita: chi impara a fare trading capisce come funzionano i mercati finanziari e quindi impara a investire meglio. Un buon trader è un migliore investitore persino quando sottoscrive fondi: in questo caso sa distinguere le varie truffe dai fondi che in teoria possono rendere qualcosa.

Purtroppo le opinioni che possiamo trovare online relativamente al trading online sono piuttosto variegate e non sempre corrette. Alle volte, ad esempio, si dice che il trading online è una specie di truffa legalizzata. Non è vero assolutamente: chi si affida a broker autorizzati e regolamentati ha la certezza matematica che non sarà truffato.

Alle volte si possono incontrare broker autorizzati che applicano commissioni, è vero, ma ci sono dei broker di grandissima qualità che non applicano commissioni e sono totalmente gratuiti. E poi anche la maggior parte dei fondi di investimento, detto per inciso, applicano commissioni elevate,

Recensioni trading on line

Una delle caratteristiche che più distingue il fare trading on line dall’investire usando i fondi è costituito dalle recensione dei broker che possiamo trovare online. La maggior parte delle recensioni dei fondi di investimento sono diffuse direttamente da chi vende il fondo. Anche le recensioni che si possono trovare sulla stampa specializzata sono condizionate dal fatto che i maggiori inserzionisti della stampa specializza sono proprio i fondi di investimento. Anzi, per essere più precisi, gli unici inserzionisti.

In pratica, è impossibile trovare una recensione negativa. Per i broker per fare trading online, invece, è tutta un’altra musica. Basta cercare, giusto per fare un esempio, le recensioni di Fineco.

fineco E’ vero, molti scriveranno che è un broker affidabile e sicuro perché è autorizzato dalla CONSOB e sicuramente non ruba o non truffa. Ma poi ci saranno delle recensioni in cui ci si lamenta dell’altissimo peso delle commissioni che mangiano buona parte dei guadagni. E altri che si lamenteranno della qualità dell’interfaccia. Questo è un dato soggettivo, non esiste broker al mondo per cui la platea dei trader sia unanimemente d’accordo sul fatto che l’interfaccia sia bella oppure no.

Rischi trading online

Una delle opinioni che si trova più ossessivamente ripetuta online a riguardo del trading online è che il trading online sia rischioso. Visto che non ci vogliamo far mancare nulla, ci uniamo anche noi al coro: il trading online è rischioso. Ma attenzione: anche sottoscrivere fondi di investimento può essere rischioso.
Tutti gli investimenti, in generale, sono rischiosi. Con il trading online il trader ha la responsabilità oggettiva e personale di controllare il rischio ma ha anche delle armi molto potenti a suo favore. La maggior parte dei fondi di investimento tradizionali non può operare al ribasso. Questo significa che guadagnano solo quando i mercati salgono e perdono (parecchio) quando i mercati scendono. Chi fa trading online invece può posizionarsi sia al rialzo sia al ribasso, guadagnando quindi in qualunque condizione di mercato.

rischiAttenzione: non è detto i guadagni siano automatici. Anzi. Si guadagna con il trading online se e solo se si riesce a predire, con sufficiente precisione, l’andamento del mercato stesso. Se la previsione è sbagliata si perdono soldi. Ma con i fondi di investimento si guadagna solo se il mercato sale. Ecco qual è la più grande differenza.

Per limitare i rischi quando si fa trading online bisogna necessariamente implementare strategie di money management, ad esempio investendo massimo il 5% del proprio capitale totale su ogni singola operazione. Anche quando si sottoscrivono fondi, almeno in teoria, bisogna diversificare il rischio cercando di non mettere tutte le uova nello stesso paniere. Purtroppo succede spesso che promotori finanziari in malafede facciano sottoscrivere in modo massiccio tutto il capitale del cliente su un unico fondo che spesso si rivela anche il peggiore in termini di performance per il cliente stesso e il migliore in termini di commissioni pagate al promotore finanziario.

Blog trading on line

Per fare trading online, quindi, bisogna essere in grado di fare previsioni sull’andamento di mercati come il forex, la Borsa o le commodities. In fondo non è difficile come sembra ma è sempre consigliabile seguire blog che parlano di trading on line in modo da conoscere il parere degli esperti. Non tutti i blog sono uguali, è vero, ma il lettore ha un modo infallibile per capire se vale la pena seguirli o no: verificare se nel tempo le previsioni fatte si sono avverate oppure no.